Primi giorni a casa


visita domicilio dopo parto

Nel caso di un parto extra-ospedaliero, la presa in carico di mamme e bambino  prosegue per i primi tre/quattro giorni di vita con almeno una visita a domicilio al giorno.  

Cosa fanno le ostetriche durante le visite in puerperio?

-controllo del benessere della mamma: perdita ematica, regolare involuzione dell’utero, valutazione del perineo e controllo guarigione di eventuali lacerazioni, pressione arteriosa, piccoli accorgimenti per la ripresa fisica dopo il parto, dolori o fastidi al seno. 

-controllo del benessere del bambino: monitoraggio parametri vitali (respirazione, frequenza cardiaca, tono, colorito, temperatura), controllo emissione feci e urine, controllo della normale essicazione e cura del moncone ombelicale, valutazione del calo fisiologico e del recupero del peso, primo bagnetto a casa, cura della pelle e dell’igiene del neonato, suggerimenti per la gestione pratica/quotidiana del piccolo (spostamenti, viaggi, sonno, cambi, massaggi, fascia).

-esecuzione screening metabolico (dopo le 48 ore di vita).

-valutazione di una poppata: controllo e sostegno per il corretto attacco al seno per avviare più serenamente possibile l’allattamento.

-sostegno emotivo alla neo-famiglia: dopo il parto, potersi esprimere liberamente con un’ostetrica di fiducia, aiuta ad elaborare eventuali situazioni di fatica, disagio, sofferenza fisica od emotiva cercando insieme di accogliere e comprendere i cambiamenti  fisiologici del puerperio.  

X